Author concorso2019

CLASSI IV A – IV B – IV C I.C. CODIGORO (CODIGORO FE)

Giudizio: Davvero originale il video realizzato dalla classe. Lascia immaginare un bel lavoro collettivo che individua sia i “mali” che affliggono la nostra terra e la società, sia i rimedi – quelli che il camion dovrebbe consegnarci – che passano attraverso la cura per l’ambiente e per le persone, la tenerezza, l’accoglienza. E la responsabilità personale condivisa: “Avrò cura io di te”.

CLASSI II A, II B, II C – I.C. IGEA MARINA (BELLARIA RN)

Giudizio: Il video è un po’ lungo e per questo viola le regole del concorso (max 3 minuti). Tuttavioa è stato quello che raccolto il massimo dei voti della giuria multimediale e lascia trasparire un lavoro articolato e impegnativo svolto collettivamente dalle classi dell’intero plesso scolastico, come spiega anche l’opportuna presentazione del lavoro svolto, allegata al video. Un lavoro collettivo, dunque, che ha saputo coinvolgere anche scuola e territorio. Il messaggio è particolarmente forte e centrato. Nel camion che raccoglie ciò che serve per la vita e il futuro ci sono le radici, l’impegno, la condivisione, la sensibilità per l’ambiente, la passione… Questo vuol dire viaggiare “a pieno carico”: un invito per ogni persona.

CLASSE II C – I.C. GIAMPIETRO ROMANO (TORRE DEL GRECO NA)

Giudizio: Elaborato molto originale e spiritoso. Dimostra un ottimo lavoro collettivo della classe e il messaggio forte della responsabilità verso l’ambiente che ci circonda passa attraverso le parole d’ordine “ricicla-riusa”. Bella l’idea del balletto e la coreografia, ben spiegati tra l’altro dalla scheda di presentazione che la classe ha allegato al video.

CLASSE II B – I.C. FRANCA ONGARO – PLESSO PISANI (LIDO DI VENEZIA VE)

Giudizio: Il disegno/cartellone è molto ben fatto e trasmette immediatamente, con l’immagine il messaggio di solidarietà e impegno comune che il camion del futuro porta con sé, legandolo ad un fatto “di cronaca”, a una emergenza speciale come quella dell’acqua alta a Venezia, che nei mesi scorsi ha molto colpito l’immaginario di tutti. Efficace la proposta e la realizzazione.

CLASSE II A I.C. TRENTO – PLESSO GIACOMO BRESADOLA (TRENTIO)

Giudizio: Molto originale l’elaborato, che sogna un camipon pieno di cose belle e di invenzioni portate da ragazzi e ragazze e sottolinea in particolare il valore della cultura e della conoscenza. Originale anche il linguaggio, tipico degli studenti. Sembra di leggere un messaggio forte sulla possibilità di condividere e di impegnarsi insieme – tutti sul camion – per il futuro migliore. Col sorriso sulle labbra.

VALENTINA CAVANNA II B – I.C. VALNURE (VIGOLZONE PC)

Giudizio: “Voi siete la soluzione al problema: dovete fare il possibile per salvare la terra e potete farlo”: così è scritto nella lettera che ha per destinatario il mondo e che viene consegnata dall’immaginario camion la cui corsa pazza tra le strade aveva fatto svanire guerre e disgrazie e fermato la distruzione dell’ambiente. Il racconto originale punta il dito sulla responsabilità di ciascuno. E’ questo che vorrebbe consegnarci il camion per il nostro futuro, ricordando che tocca a ciascuno fare il possibile per migliorare le cose.

CHIARAMARIATRENTO II D – I.C. PRINCIPE DI NAPOLI (AUGUSTA – SR)

Giudizio: Il disegno è ben fatto e alza lo sguardo sul mondo intero, dsegnato come su una mappa.
Un mondo dove i camion, carichi di beni di prima necessità, possono portare aiuto a chi ha
bisogno. Solidarietà, condivisione e consapevolezza di abitare tutti insieme la stessa terra
traspaiono dal lavoro creativo e indicano la strada per un futuro migliore.

CHIARA GROPPI II B – I.C. VAL NURE (VIGOLZONE PC)

Giudizio: “Voi siete la soluzione al problema: dovete fare il possibile per salvare la terra e potete
farlo”: così è scritto nella lettera che ha per destinatario il mondo e che viene consegnata
dall’immaginario camion la cui corsa pazza tra le strade aveva fatto svanire guerre e disgrazie e
fermato la distruzione dell’ambiente. Il racconto originale punta il dito sulla responsabilità di
ciascuno. E’ questo che vorrebbe consegnarci il camion per il nostro futuro, ricordando che tocca a
ciascuno fare il possibile per migliorare le cose.

CLASSE IV B – D.D. NOVARO (TORINO)

Giudizio: L’elaborato lascia intravedere un bel lavoro collettivo, di classe, che ha mescolato tecniche e materiali differenti per costruire il “camion del futuro”, bianco e blu, con la scritta Italtrans. Un camion carico di ciò che serve alla vita: terra, semi e desideri.

CLASSE IV A I.C. DE CAROLIS – PLESSO STELLA TAMBURINI (STELLA MONSAMPOLO AP)

Giudizio: “Un camion pieno di responsabilità”, che spinga oltre gli egoismi e porti a considerare il benessere di tutti, avendo a cuore in particolare il riutilizzi e la rigenerazione delle risorse. E’ questo il messaggio dell’elaborato che ha raccolto e interpretato il “compito” del concorso con un racconto ben costruito e originale.